29/10/2018

UFFICI E FELICITÀ: IL RUOLO DELL'ARREDAMENTO

È possibile stare bene nell'ufficio in cui lavoriamo come stiamo bene quando siamo a casa nostra? Lo stretto legame tra la soddisfazione di una risorsa e la sua produttività non è una novità. Visionari come Adriano Olivetti, che nel secolo scorso già applicava un approccio innovativo, hanno dimostrato il potenziale di un business che mette al primo posto la soddisfazione dei dipendenti.

Non è un caso se oggi il ruolo del Chief Happiness Officer è sempre più richiesto. È necessario che qualcuno si occupi esclusivamente delle esigenze e dei desideri delle risorse per mantenere competitiva un'azienda.

Come puoi migliorare la felicità e il comfort di chi lavora nella tua realtà?

Arredi per le persone

In ufficio passiamo circa un terzo della nostra giornata. Per la precisione, stiamo seduti dietro una scrivania a svolgere le nostre mansioni. Spesso dobbiamo lavorare al computer, rispondere al telefono, organizzare documenti, ecc.. E poi dobbiamo anche collaborare con gli altri.

L'ufficio contemporaneo è dinamico. Le persone si spostano da un ambiente all'altro, lavorano in gruppo, si scambiano di posto. È necessario che possano farlo nel modo più comodo, che abbiano gli strumenti per essere produttive in questo nuovo modo di vivere gli spazi.

E, anche quando lavorano secondo il “metodo classico”, il loro comfort è molto importante. Puoi garantirlo scegliendo sedute di qualità, realizzate appositamente per chi deve stare seduto per molte ore. E puoi usare arredi come le scrivanie modulari per facilitare l'organizzazione e l'accesso ai documenti.

Quando devi arredare un ufficio o cambiare i mobili, pensa sempre a chi lo vivrà tutti i giorni. Chiediti come puoi mettere al primo posto il comfort delle tue risorse.

Ambienti per lo svago

Quando i tuoi dipendenti fanno una pausa, assicurati che sia veramente una pausa. Bere velocemente un caffè nella stanza accanto all'open space, in cui si sente la gente correre da una parte all'altra e parlare ad alta voce, non è fare un break.

Staccare significa potersi isolare completamente, riprendere le forze e ritemprare la mente. Durante la pausa non c'è spazio per il lavoro. Al contrario, se possibile dovrebbero esserci delle distrazioni. Non è un caso se sale giochi, biblioteche e palestre sono sempre più diffuse nelle aziende moderne.

Anche la zona adibita alla mensa o al relax può essere pensata per essere realmente rilassante e confortevole. Assicurati che siano presenti sedie e tavoli in numero sufficiente per accogliere le persone che sono in pausa. E gli arredi come sono? Un po' di colore può rallegrare l'ambiente e trasmettere una sensazione positiva.

Vuoi migliorare il comfort e l'operatività nei tuoi ambienti? Contattaci per scoprire le soluzioni perfette per creare uffici in cui lo stile incontra la praticità!





Condividi su:

UFFICI E FELICITÀ: IL RUOLO DELL'ARREDAMENTO