Benessere in ufficio: il suono.

Se fino a qualche anno fa la normativa riguardante il rumore negli ambienti di lavoro si concentrava su quei luoghi particolarmente pericolosi per la salute uditiva dei dipendenti, recentemente il focus si è allargato fondamentalmente a tutte le tipologie di aziende.

L’acustica all’interno degli ambienti di lavoro è, al pari dell’illuminazione, uno degli elementi che più influenza la produttività. Il mondo si sta muovendo verso una “economia delle conoscenze”, dove il successo delle aziende dipende sempre più dai livelli di produttività e di soddisfazione delle persone, e la rumorosità si sta trasformando in un problema pressante.

Se non gestito correttamente, il rumore rischia di impattare su due diversi aspetti:

  • Produttività: Il lavoratore medio è meno produttivo del 66% in un ambiente rumoroso. Un’acustica migliore significa maggiore produttività e redditività aziendale, un miglioramento del coinvolgimento e dell’esperienza delle persone. Da una ricerca condotta per Udemy, quando si riducono le distrazioni, il 75% dei dipendenti è più produttivo, il 57% ha una maggiore motivazione e il 49% è più felice al lavoro.
  • Salute: Le ricerche hanno dimostrato che un’esposizione prolungata al rumore può portare a un aumento della pressione sanguigna, a maggiori livelli di stress e ansia, per arrivare al rischio di depressione. Se la problematica della rumorosità non viene correttamente tenuta in considerazione, l’azienda si troverà a dover affrontare alti livelli di assenteismo, maggior turnover, cali di produttività e, infine, costi sanitari più elevati.

Investire nell’acustica – attraverso un’adeguata progettazione, materiali di qualità, arredi e sistemi di insonorizzazione – può pagare in termini di benessere dei dipendenti, produttività e felicità sul lavoro, che possono in ultima analisi aumentare i profitti di un’azienda.

Tra le soluzioni che possono aiutare le imprese a garantire un risultato migliore per la soddisfazione dei dipendenti e, di conseguenza, il proprio successo, figura l’installazione di pannelli fonoassorbenti.

La maggior parte delle superfici rigide ha un potere assorbente basso e questo porta a echi e riverberi che si accumulano, disturbando il comfort delle persone; i materiali fonoassorbenti aiuteranno a limitare il rumore e migliorare l’acustica, assorbendo le diverse frequenze sonore.

Un luogo di lavoro ben progettato dal punto di vista acustico risulterà confortevole per i dipendenti. La collaborazione sarà favorita e non distrarrà le persone che non sono coinvolte nella discussione. Una buona acustica degli ambienti di lavoro deve essere sulla lista di ogni team di progettazione.


Related Posts