Il Lavoro Post Covid

Le aziende che daranno priorità al ritorno alle normali strategie di lavoro e modificheranno il modo in cui operano supereranno i loro concorrenti.

Man mano che emergiamo dai blocchi del Coronavirus, la mentalità secondo cui essere in un ufficio a tempo pieno è un vero imperativo aziendale andrà modificata.

Le organizzazioni necessitano di focalizzarsi su alcuni pilastri fondamentali per garantire una transizione graduale dei membri del team.

La pandemia di COVID-19 ha costretto le organizzazioni di tutto il mondo a compiere un atto di bilanciamento, proteggendo la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e contemporaneamente continuando le loro attività.

Nel momento in cui si è iniziata a creare la strategia di ritorno in azienda, è stato evidente che l’impatto sul posto di lavoro non sarebbe stato temporaneo.

La richiesta ai dipendenti di “tornare al lavoro” non è corretta in quanto molti di essi erano già al lavoro. I membri di molte aziende non devono necessariamente trovarsi in una struttura o sul campo, spesso fino al 90% della forza lavoro continua a essere produttiva lavorando in remoto.

Ogni settore e ogni azienda sono diversi, è fondamentale che le organizzazioni reinventino e ridefiniscano il “lavoro” nel nuovo mondo. E’ indispensabile cambiare il modo in cui si pensano gli spazi, la sicurezza informatica, le riunioni, senza dimenticare il modo in cui i dipendenti trovano equilibrio attraverso la loro famiglia, gli hobby e altro ancora.

In che modo questo cambio di paradigma ci consente di fare tutto questo?

Attraverso il supporto di nuovi modi di lavorare. Il valore di un approccio flessibile non può essere.

Durante il blocco molti dipendenti sono stati incoraggiati a concentrarsi sul fare ciò che dovevano senza soffermarsi sulle ore lavorate e sulle burocrazie, chiedendo pertanto ai manager di essere estremamente flessibili e di supporto e di fidarsi del loro team.

Questa flessibilità si estende all’approccio per il ritorno in ufficio. Mentre alcuni membri saranno in grado di tornare in ufficio immediatamente, il modo in cui il lavoro è organizzato sarà molto diverso dai giorni pre-COVID e la maggior parte del personale avrà l’opportunità di lavorare in remoto su base permanente, se lo desidera.

Il design dell’ufficio supporterà un modo di lavorare fluido e questo rimarrà in un mondo post-COVID. Gli uffici saranno progettati in modo flessibile e fortemente abbinati alla tecnologia consentendo al personale di spostarsi su canali e aree di lavoro differenti a seconda delle esigenze.

I dipendenti avranno la propria scrivania, ma ci saranno anche cabine e piccoli spazi circoscritti da utilizzare per le singole riunioni video. Ci sono anche molti spazi aperti dove poter collaborare in linea con la mission di concedere di fare ciò che ritengono più produttivo per l’azienda.

Le organizzazioni devono essere disposte a sperimentare ed esplorare modalità di lavoro ibride mentre si navigherà verso un periodo di disequilibrio probabilmente prolungato. Vi saranno pertanto tanti micro-cambiamenti che dovranno essere appresi per contribuire ad un luogo di lavoro, una cultura e un modo di lavorare re-immaginati.


Related Posts