Pillole di progettazione: la giusta seduta per migliorare la salute in ufficio

Se trascorri otto o più ore al giorno seduto su una sedia da ufficio scomoda, ci sono buone probabilità che la tua schiena e altre parti del corpo ne risentano. La tua salute fisica può essere fortemente compromessa se rimani seduto per lunghi periodi su una sedia che non è progettata ergonomicamente.

Una sedia mal progettata può portare a tutta una serie di disturbi come la cattiva postura, affaticamento fisico, mal di schiena, dolore alle braccia, dolore alle spalle, dolore al collo e dolore alle gambe.

Di seguito le migliori caratteristiche delle sedie da ufficio più comode:

1. Schienale

Uno schienale può essere separato o combinato con il sedile. Se lo schienale è separato dal sedile, deve essere regolabile potenzialmente apportando modifiche sia al suo angolo che alla sua altezza. La regolazione in altezza fornisce supporto per la parte lombare della parte bassa della schiena. Gli schienali dovrebbero idealmente avere una larghezza di 30-50 cm e progettati per supportare la curva della colonna vertebrale, specialmente nella regione della spina dorsale inferiore. Se la sedia è fabbricata con schienale e sedile combinati, lo schienale deve essere regolabile sia in avanti che indietro. In tali sedie, lo schienale deve avere un meccanismo di blocco per tenerlo in posizione dopo aver deciso una buona posizione.

2. Altezza del sedile

L’altezza di una sedia da ufficio deve essere facilmente regolabile attraverso una leva di regolazione pneumatica che le consenta un’escursione in altezza di 40-54 cm dal pavimento. Tale altezza non solo consente di mantenere le cosce parallele al pavimento, ma anche di mantenere i piedi piatti sul pavimento. Questa altezza consente inoltre agli avambracci di essere all’altezza della superficie di lavoro.

3. Caratteristiche del piatto del sedile

L’area inferiore della colonna vertebrale ha una curva naturale. I periodi prolungati in posizione seduta, tendono ad appiattire questa curva verso l’interno e mettono a dura prova innaturale questa zona sensibile. Il peso deve essere uniformemente distribuito sul pannello del sedile. Anche la panchetta del sedile deve essere regolata in modo da inclinarsi in avanti o indietro per consentire spazio per le modifiche alla postura e ridurre la pressione sulla parte posteriore delle cosce.

4. Materiale

Una buona sedia dovrebbe essere realizzata in materiale resistente e duraturo. Dovrebbe anche essere progettato con un’adeguata imbottitura sul sedile e sul retro, specialmente quando la parte inferiore della schiena entra in contatto con la sedia. I materiali che respirano e dissipano l’umidità e il calore risultano i migliori.

Colori blandi come bianchi, grigi e beige inducono sentimenti di tristezza e depressione nei lavoratori che di solito sono bloccati tutto il giorno con luci fluorescenti

5. Vantaggi del bracciolo

I braccioli aiutano a ridurre la pressione sulla zona lombare. Ancora meglio se hanno larghezza e altezza regolabili per supportare diverse attività come la lettura e la scrittura. Questo aiuterà ad alleviare la tensione delle spalle e del collo e prevenire la sindrome del tunnel carpale. Il bracciolo dovrebbe essere ben sagomato, largo, adeguatamente ammortizzato e, naturalmente, confortevole.

6. Stabilità

Prendi una sedia da ufficio su ruote girevoli per evitare troppe torsioni e allungamenti della colonna vertebrale. Una base a 5 punti non si ribalta quando si reclina.


Related Posts